Il lavoro della psiche nelle cure palliative e nella terapia intensive – parte 1

Il lavoro della psiche nelle cure palliative e nella terapia intensive – parte 1

Il lavoro della psiche nelle cure palliative e nella terapia intensive – parte 1

I grandi progressi della medicina fanno sì che oggi molte patologie siano guaribili o comunque gestibili nel tempo, ma spesso l’obiettivo non può più essere la guarigione e si devono modificare le strategie terapeutiche per garantire al paziente la miglior qualità di vita possibile per tutto il tempo che gli resta.
Grazie alle cure palliative e alla terapia del dolore è possibile che anche la fase terminale sia vissuta con dignità e rispetto, eliminando il dolore fisico ma anche prendendosi cura della sofferenza psicologica del paziente e della sua famiglia.
In virtù di ciò è fondamentale conoscere e approfondire il ruolo dato alle cure palliative, dalla Legge 38 del 2010, e alla terapia intensiva in riferimento alla gestione del fine vita del paziente, del proprio caregiver e del personale sanitario coinvolto nella cura. Il prossimo 22 dicembre 2016 presso l’aula Assunta Buzzelli dell’Hospice “Casa Margherita”, dalle ore 09.00 alle ore 13.00, si terrà un incontro sulla tematica del “lavoro della psiche nelle cure palliative e nella terapia intensiva” in cui si parlerà dell’importanza della giusta comunicazione fra sanitario, paziente e familiare. Interverranno il Prof. Franco Marinangeli (Direttore dell’UOC di Anestesia e Rianimazione e Responsabile dell’Hospice), la Dott.ssa Sara Cappelli, la Dott.ssa Giorgia Manilla (entrambe Psicologhe impegnate in Hospice) e la Dott.ssa Roberta Ciuffini (Psicologa clinica impegnata in un progetto nella Terapia Intensiva dell’Ospedale San Salvatore dell’Aquila) per discutere, fondamentalmente, il significato del supporto psicologico a malato, familiari e operatori sanitari in terapia intensiva e nelle cure palliative.
Nei confronti della malattia e del suo esito il paziente, i familiari e il personale sanitario hanno una propria reazione che se non colta tempestivamente può sfociare in disagio psichico.
L’incontro ha come finalità la presa di coscienza di alcuni sintomi base per prevenire e gestire tale disagio.
La giornata è stata pensata come un momento di IN- Formazione perché si intende informare e formare tutte le persone coinvolte nel percorso terapeutico.
Sensibilizzare la mente a questo tipo di pensiero fa sì che si promuova il miglior accompagnamento possibile ad una terminalità che coniughi rispetto, cure fisiche adeguate, supporto psicologico e miglior qualità di vita possibile. L’incontro, organizzato anche con il supporto dell’Associazione V.A.Do. (Volontariato per l’Assistenza Domiciliare) è aperto a tutti gli interessati, anche non sanitari, e rientra nei percorsi formativi della rete di Terapia del Dolore e Cure Palliative della ASL Avezzano-Sulmona-L’Aquila.

cure palliative

Project Types:
  • Convegni,
  • Cure Palliative

CONTATTI

TEL : (0039) 328.93.15.310
MAIL : mail@giorgiamanilla.it
X
Giorgia Manilla

PRENDI APPUNTAMENTO

Nome
Cognome
Giorno
Ora